Programma politico

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

LINEE PROGRAMMATICHE RELATIVE ALLE AZIONI E AI PROGETTI DA REALIZZARE NEL CORSO DEL MANDATO AMMINISTRATIVO 2016-2021
(art. 46 c.3° D.Lgs. 267/2000)

 
PREMESSE
Il mandato amministrativo 2016-2021 seguirà a cinque anni di Amministrazione Comunale, caratterizzati da un grande lavoro, che consentirà di restituire ai pizzighettonesi un paese più bello e più vivibile. Per questo motivo in futuro vogliamo focalizzare la nostra azione amministrativa su due ambiti fondamentali: il miglioramento di ogni aspetto riguardante la vita quotidiana della nostra comunità e le scelte strategiche alle quali, oggi, non solo possiamo ma vogliamo guardare.

PROGRAMMAZIONE E BILANCIO
Pur a fronte di continui tagli da parte del governo centrale, in questi anni abbiamo lavorato per contenere l’imposizione fiscale, conseguendo anche l’obiettivo della riduzione fino al 18%, variabile a seconda della categoria di appartenenza del nucleo famigliare, della Tari (tassa rifiuti). Per poter rendere disponibili le risorse economiche utili per affrontare le necessità della comunità vogliamo:
1. ristrutturare il bilancio comunale che risente di una gestione delle entrate e delle uscite non sempre efficiente;
2. introdurre un costante controllo di gestione che consenta di monitorare in termini qualitativi e quantitativi i risultati da raggiungere;
3. rendere più efficiente la spesa;
4. ricercare nuove forme di finanziamenti, anche in partnership con istituzioni e soggetti privati interessati ad investire sullo sviluppo del nostro territorio.

LA FAMIGLIA E SERVIZI ALLA PERSONA
La famiglia quale nucleo di riferimento della nostra comunità e il sostegno alla vita costituiscono i riferimenti per la definizione della spesa sociale. Ciò consentirà di offrire servizi differenziati in relazione alle esigenze delle diverse fasce di età. Ci impegneremo quindi a:
1. sostenere il valore della vita per renderne economicamente meno gravosi per la famiglia i primi momenti;
2. attivare la forma più efficace di "rete comunitaria" tra le realtà educative locali (famiglia, parrocchia, scuola) per offrire le migliori opportunità di crescita per i nostri ragazzi;
3. realizzare un Piano dell’offerta formativa per le scuole con nuove opportunità di conoscenza mettendo a frutto la "ricchezza" culturale che il nostro Istituto Comprensivo offre oggi alle famiglie, grazie all'indirizzo musicale che gli è stato riconosciuto, alla presenza della Banda e del Centro Musica Pizzighettone;
4. riconoscere il merito degli studenti attraverso l'istituzione di borse di studio;
5. promuovere attività di collaborazione con le associazioni di volontariato e degli anziani in materia di attività ricreative e iniziative di tipo culturale e sociale;
6. incrementare l’attenzione e la capacità di rispondere alle esigenze della cittadinanza anziana in termini di assistenza e di supporto specifico promuovendo sinergie e progetti con la Fondazione Opera Pia Luigi Mazza;
7. incrementare le iniziative tese a mantenere la persona anziana nel proprio contesto familiare;
8. prestare particolare attenzione ai criteri integrativi di assegnazione degli alloggi di edilizia popolare.

IL TERRITORIO
Il territorio del Comune di Pizzighettone è caratterizzato da tipicità sia naturalistiche che storiche. Ciò implica l'esigenza di una alta tutela con chiare scelte di sviluppo e di valorizzazione degli ambiti urbano, agricolo e naturalistico. Per questo motivo riserveremo grande attenzione a:
1. rendere di nuovo disponibili ai pizzighettonesi le aree demaniali, come conseguenza della conclusione dell'iter di cessione al Comune da parte del Demanio;
2. salvaguardare lo sviluppo insediativo, prevenendo l'inappropriato consumo di terreno agricolo;
3. agevolare e sostenere, con percorsi burocratici semplici, il recupero di qualità delle strutture
residenziali di carattere privato in centro storico;
4. completare gli interventi sugli attuali immobili scolastici attraverso la predisposizione di un piano di medio periodo in grado di restituire ai ragazzi scuole più belle e più funzionali alle esigenze
contemporanee;
5. migliorare la sicurezza stradale nei punti critici;
6. promuovere l'organizzazione dei servizi comunali in forma associata con i Comuni limitrofi disponibili ad affrontare questa prospettiva.

LE OPERE PUBBLICHE
La politica del fare come mezzo della nostra attività amministrativa. Dopo tutti gli interventi conclusi o in corso di realizzazione vogliamo proseguire con una pianificazione pluriennale delle opere pubbliche con una visione caratterizzata dalla concreta possibilità di realizzarle con le risorse finanziarie che l'amministrazione comunale riuscirà a reperire e secondo un chiaro ordine di priorità. In particolare procederemo a:
1. elaborare un piano generale di recupero delle aree demaniali, grazie alle risorse economiche derivanti dalla centrale idroelettrica Edison vincolate per queste finalità; più specificatamente l'area di Pizzighettone potrà includere, dopo gli interventi di bonifica, anche la pianificazione di:
- interventi per la valorizzazione della volumetria esistente, anche attraverso le previsioni del Piano di Governo del Territorio vigente;
- spazi per servizi rivolti ai cittadini;
- aree destinate ad attività educative;
- azioni di recupero dell'estesa area storico-naturalistica boscata;
2. dar seguito, attraverso il gestore unico del ciclo idrico integrato, degli interventi previsti dal piano d’ambito dell’Azienda Speciale;
3. proseguire e completare gli interventi di manutenzione relativamente agli immobili comunali (ad esempio scuole, cimiteri, impianti sportivi), alle strade e ai marciapiedi, secondo un piano pluriennale di interventi;
4. collaborare con l’Opera Pia Luigi Mazza per la realizzazione della camera mortuaria.


ISTRUZIONE COME FONTE DI ARRICCHIMENTO: SCUOLA DELLE OPPORTUNITA’
E’ indispensabile confermare la centralità della scuola: istruzione e formazione devono avere un ruolo essenziale nello sviluppo sociale, civile, culturale, produttivo e occupazionale. E’ necessario quindi costruire un più stretto rapporto tra scuola, istituzioni locali, territorio, società e mondo del lavoro, indicando gli obiettivi qualitativi e quantitativi della formazione per una scuola davvero a misura d’uomo.
Lo strumento attraverso il quale l’amministrazione interviene in sinergia con le istituzioni scolastiche è il Piano del Diritto allo Studio. In esso sono contenuti gli interventi che sono a fondamento del funzionamento delle scuole; perché esso sia un vero e proprio contratto educativo locale occorre:
1. organizzare e ampliare i servizi a vantaggio delle famiglie, come mensa scolastica, servizio pulmino e piedibus, il tempo pre e post-scuola per le famiglie;
2. realizzazione progetti educativi e formativi in tutti gli ordini scolastici (scuola materna, primaria e secondaria)
3. potenziare la conoscenza e l’uso della lingua inglese attraverso l’intervento intenzionale, sistematico e programmato di un insegnante madrelingua, in collaborazione con gli insegnanti interni, in alcuni selezionati momenti dell’attività didattica;
4. promuovere il progetto di propedeutica musicale nella scuola materna attraverso la collaborazione con il CMP (Centro Musica Pizzighettone) e nella scuola primaria con la Banda;
5. potenziare e valorizzare l’istituto musicale presente nella scuola secondaria di primo grado;
6. incrementare, in relazione alle disponibilità del bilancio comunale, i finanziamenti per l’accoglienza dei minori, come asilo-nido e, più in generale, i servizi per l’infanzia, indispensabili per conciliare le esigenze familiari e occupazionali dei genitori lavoratori.
7. potenziare la strumentazione per una vera Scuola digitale, attraverso la dotazione di LIM (Lavagne Interattive Multimediali), per far si che la didattica in ambiente digitale sia una esperienza quotidiana e non un evento episodico.

TURISMO E PATRIMONIO STORICO
Negli ultimi due decenni Pizzighettone si è posto all'attenzione di turisti interessati a borghi con storia e patrimonio monumentale di rilievo. Il nostro paese rientra in questo ambito, arricchito anche dall'aspetto naturalistico dell'Adda e del Parco Adda sud. Oggi, grazie all'instancabile attività dei gruppi di volontariato e all'impegno dell'Amministrazione Comunale che ha di recente acquisito dal Demanio la Cerchia muraria, è necessario non solo preservare le mura dal degrado ma anche ideare nuove funzioni da collocare al loro interno attraverso la collaborazione delle istituzioni pubbliche, delle associazioni di volontariato e dei privati. Il recupero e la creazione di nuove manifestazioni potranno contribuite a valorizzare il naturale "quartiere fieristico" di Pizzighettone. In continuità con l’attività degli ultimi 5 anni vogliamo, inoltre, proseguire nel percorso di riconsegna al Comune degli immobili ancora di proprietà Demaniale con l’obiettivo di avviarne la valorizzazione. Ciò consentirà di preservare e valorizzare il patrimonio sia storico-architettonico che naturalistico; per questa finalità potranno essere utilizzate le risorse ottenute da Edison per la costruzione della centrale idroelettrica sul fiume. Per poter conseguire questi obbiettivi e' necessario:
1. pianificare e reperire risorse attraverso ogni opportunità di finanziamento regionale, nazionale e comunitaria;
2. creare una rete locale di promozione turistica.

L' AMBIENTE
Garantire la qualità dell'ambiente dove la comunità vive costituisce un obbiettivo fondamentale e non negoziabile. Per questo motivo ci impegniamo, oltre al grande lavoro fatto negli ultimi anni, per dare completa soluzione ad alcune criticità emerse recentemente. In particolare ci impegneremo per:
1. garantire ogni azione per avere sempre sotto controllo la qualità delle emissioni in aria e in acqua sul nostro territorio al fine di assicurare ogni intervento che si rendesse necessario per conseguire e mantenere elevati standard di qualità ambientale;
2. migliorare, nell'ambito della nuova gara in corso per l'affidamento del servizio di igiene ambientale, la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, con grande attenzione alla promozione e all'incremento della raccolta differenziata, alla sensibilizzazione dei cittadini a comportamenti ambientalmente virtuosi, alla migliore gestione della differenziazione dei rifiuti non solo domestici ma anche in piazzola;
3. proseguire la direzione intrapresa in questi ultimi anni di riduzione della tassa rifiuti, come conseguenza di una sempre maggior qualità della raccolta differenziata e della introduzione di moderni sistemi di tariffazione del servizio;
4. garantire la miglior gestione di giardini ed aree verdi con l'obiettivo di rendere sempre più bello il nostro paese;
5. promuovere, anche in ambito edilizio, interventi per incrementare l’efficienza energetica degli immobili e gli impianti di energia da fonti rinnovabili;
6. istituire iniziative permanenti di informazione relativa alla qualità ambientale del nostro paese.

LA CULTURA COME NUTRIMENTO DELLA COMUNITA’
La cultura come opportunità di conoscenza fondamentale per la nostra comunità. L’offerta di servizi culturali sempre più efficienti, aggiornati e partecipati, permette al cittadino di muoversi agilmente in un mondo in cui l’informazione e la conoscenza sono sempre più importanti.
Le iniziative culturali costituiscono per un borgo storico come Pizzighettone l’occasione per valorizzare al meglio la storia e le tradizioni.
Il nostro paese a questo proposito dispone della Biblioteca, del Museo Civico e di un Archivio Storico che rappresentano gli ambiti ideali per l'organizzazione delle iniziative culturali.
Daremo pertanto nuovo slancio alla:
1. promozione della lettura sia per gli adulti sia per gli studenti;
2. conoscenza e al restauro dei documenti dell'archivio storico;
3. collaborazione tra l’Amministrazione Comunale e i gruppi impegnati in iniziative teatrali e musicali di Pizzighettone;
4. istituzione di un archivio della memoria locale costituito da vecchi filmati e da raccolte di fotografie che i privati si rendessero disponibili a donare all’Archivio Storico comunale.

LE IMPRESE
Imprese + Lavoro = Ricchezza. Oggi dobbiamo operare per realizzare le migliori opportunità di lavoro a Pizzighettone, soprattutto in un momento di perdurante crisi economica; ciò rappresenta una sfida da vincere, pur consapevoli dei ridotti strumenti, utili per questa finalità, di cui gli enti locali possono disporre.
Per questo motivo:
1. nell’ambito delle riorganizzazione generale della macchina comunale, potenzieremo lo sportello unico delle imprese di Pizzighettone per ridurre la burocrazia e per divulgare le opportunità di sviluppo per le imprese del nostro territorio, anche in collaborazione con le associazioni di categoria;
2. elaboreremo moderni strumenti, anche informatici, di promozione per le attività commerciali del nostro paese, al fine di agevolare i servizi offerti ai cittadini da parte della rete dei negozi di vicinato;
3. in continuità con quanto già iniziato nel corso degli ultimi due anni, parteciperemo al tavolo di lavoro tra le istituzioni cremonesi e Regione Lombardia, al fine di attuare le iniziative di competenza comunale per lo sviluppo dell’area industriale di Tencara.

LA SICUREZZA
Per migliorare la sicurezza dei pizzighettonesi, dopo aver garantito l’installazione di 34 telecamere di videosorveglianza nei punti sensibili del territorio comunale, e con la realizzazione della nuova illuminazione pubblica da parte del nuovo gestore, nei prossimi anni promuoveremo:
1. il potenziamento della rete di videosorveglianza al fine di garantire il più alto standard di sicurezza alla nostra comunità;
2. la collaborazione con le Forze dell’Ordine e con esperti di sicurezza per divulgare e attuare iniziative di protezione delle case e delle imprese, anche attraverso campagne informative rivolte ai cittadini.

LA MODERNIZZAZIONE E LA TRASPARENZA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE
Rinnovare l’organizzazione dell’Amministrazione Comunale costituisce, oggi, un obbiettivo non più rinviabile.
L’erogazione tempestiva di servizi rispondenti alle esigenze dei cittadini, necessita di un apparato amministrativo snello e conforme a chiari standard di qualità. Crediamo, così, di poter semplificare il rapporto tra il Comune e i Pizzighettonesi anche attraverso moderni strumenti di comunicazione (ad esempio una applicazione comunale da scaricare su cellulare) e la realizzazione di una zona wi-fi libera.

L'IMMIGRAZIONE
La forte pressione migratoria cui negli ultimi anni sono state sottoposte le realtà locali, impone una chiara strategia di governo che non può trovare nell’accoglienza di massa e senza regole la risposta accettabile per un paese.

LO SPORT
La pratica diffusa di diverse discipline sportive a Pizzighettone, rappresenta un’importante occasione di aggregazione giovanile utile per la crescita dei ragazzi della nostra comunità. Per questo motivo, dopo aver perfezionato in questi ultimi anni convenzioni con le società sportive per garantire loro la disponibilità di spazi sempre funzionali, ci impegneremo per:
1. collaborare con le realtà sportive per promuovere e sostenere iniziative a favore dello sport;
2. ricercare nuovi spazzi disponibili per la pratica delle diverse discipline sportive.

LE FRAZIONI
La qualità della vita nelle frazioni necessita di buoni servizi anche di collegamento con il capoluogo e di una attenzione che si sostanzia con infrastrutture ben mantenute. In continuità con quanto intrapreso nell’ultimo mandato amministrativo proseguiremo l’importante attività di manutenzione di strade e marciapiedi, il completamento della rete di percorsi ciclopedonali sicuri per il raccordo delle frazioni a Pizzighettonecapoluogo e la garanzia della qualità servizi, come un’illuminazione pubblica rinnovata e un capillare servizio di spazzamento delle strade.
Più precisamente prevediamo:

A Roggione:
1. la prosecuzione della sistemazione dei manti stradali e dei marciapiedi;
2. la realizzazione di una nuova illuminazione pubblica, con particolare riferimento a quella riservata alla nuova pista ciclabile per Pizzighettone;
3. la soluzione di alcune criticità di tipo viabilistico (intersezioni tra vie e pista ciclabile);

A Regona:
1. la manutenzione dell'impianto di depurazione;
2. la ricerca di una nuova sede per l’ambulatorio medico;
3. la prosecuzione della manutenzione della rete stradale;
4. la restituzione di una moderna rete di illuminazione pubblica;

A Ferie:
1. il collegamento della rete fognaria di Ferie al depuratore comunale (secondo le indicazioni del Piano d’Ambito);
2. la prosecuzione della manutenzione della rete stradale;
3. l’estensione dell’impianto di videosorveglianza anche in questa frazione.

Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Accetto i cookies per questo sito. Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.