CONTRIBUTO PER ABBATTIMENTO CANONE DI LOCAZIONE A FAVORE DI GENITORI SEPARATI

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

News

alt

Rivolto ai genitori separati o divorziati residenti in Lombardia da 5 anni continuativi che soddisfano tutti i requisiti previsti dalla DGR n.5398/2016 - Il contributo erogato al genitore separato/divorziato è calcolato sulla base del canone annuo che risulta dal contratto di affitto in essere stipulato dal genitore stesso.

 

 

Di cosa si tratta

Abbattimento del canone di locazione per i genitori che già corrispondono un canone di affitto.


Chi può partecipare

I genitori separati o divorziati residenti in Lombardia da 5 anni continuativi che soddisfano tutti i requisiti previsti dalla DGR n.5398/2016 - vedi articolo 3 Avviso sotto pubblicato.
 


Quali benefici

Il contributo erogato al genitore separato/divorziato è calcolato sulla base del canone annuo che risulta dal contratto di affitto in essere stipulato dal genitore stesso.

Il contributo riconosciuto per l’abbattimento del canone di locazione è differenziato ed è pari a:

  • 30% del canone di locazione per immobili a canone calmierato/concordato per un importo non superiore a € 2.000 all’anno;

  • 30% del canone di locazione a prezzi di mercato annuo per un importo non superiore a € 3.000 all’anno.

 


Quando bisogna presentare domanda

Il richiedente può presentare la domanda, utilizzando il format allegato all’Avviso pubblico corredato da tutta la documentazione richiesta, a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione sul sito istituzionale dell’ATS Val Padana del provvedimento di apertura dell’Avviso e fino al 20 dicembre 2017.
 


Come e dove presentare la domanda

I genitori presentano la domanda utilizzando lo schema tipo allegato all’Avviso pubblico, allegando i documenti indicati all'articolo 7 dell'Avviso sotto pubblicato.

NB: La domanda costituisce una dichiarazione ai sensi degli arrtt. 46 - 47 del DPR n. 445 del 28.12.2000 ed è quindi soggetta al controllo sulla veridicità.

La domanda potrà essere presentata via posta elettronica certificata – PEC personale ai seguenti indirizzi di posta elettronica certificata delle ASST:

  • ASST di Crema:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

  • ASST di Cremona:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

  • ASST di Mantova:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

oppure in formato cartaceo agli Uffici Protocollo delle ASST di Crema, Cremona e Mantova negli orari riportati nell’Avviso sotto pubblicato - articolo 6.

Specifiche per la presentazione della domanda

 

Il genitore è tenuto a presentare la domanda presso la sede dell'ASST dove è ubicato l'alloggio in locazione, pena la non ammissibilità della stessa.

 

Ogni genitore può presentare una sola domanda di accesso agli interventi previsti dalla DGR n. 5938/2016 o per l'abbattimento del canone di locazione previsto dal presente avviso o per l'assegnazione di un alloggio a canone agevolato prevista dall'avviso per il sostegno abitativo.

 

Nel caso in cui il richiedente presenti domanda per entrambi gli interventi, lo stesso decade sia dal beneficio economico sia dalla possibilità di risultare assegnatario di un alloggio.

 


Come sono selezionate le domande

Le domande saranno finanziate sino ad esaurimento delle risorse, secondo l’ordine di arrivo (giorno e ora).

A fronte dell’istruttoria positiva delle ASST, l’ATS della Val Padana liquida il contributo richiesto in una unica soluzione entro 6 mesi dall’ammissione della domanda.

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCARE QUI

 

Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Accetto i cookies per questo sito. Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.